La bocca del Chi, ovvero, L’ingresso secondo il Feng Shui

Bomarzo_parco colored

Applicare i principi del Feng Shui significa studiare il flusso dell’energia vitale, o Chi, di uno spazio e cercare di convogliarla dentro la casa, di fatto che offra il miglior giovamento agli abitanti.

Ma da dove entra questa energia in casa?

Dalla porta d’ingresso naturalmente. Di conseguenza, secondo il Feng Shui, la porta principale sarà la ‘bocca del Chi’. Infatti l’ingresso è proprio la stanza della casa attraverso cui entra il Chi. Ed è anche la stanza da cui generalmente entrano ed escono le persone. Per ogni ospite il primo approccio con chi abita la casa è la porta d’ingresso. Consapevolmente o no, i visitatori iniziano a farsi un’idea dei residenti basandosi sull’aspetto della porta.

Cosa trasmette di te la tua porta ?

Lo spazio esterno è ben illuminato o scuro e squallido? La targa è bene in vista? La verniciatura è bella lucida o è scheggiata e graffiata? Le maniglie sono ben tenute? C’è un grosso bidone della spazzatura davanti?

Da qui l’importanza dell’ingresso: le persone che entrano nella casa ne dovrebbero ricavare immediatamente una buona impressione e dovrebbero sentirsi subito a loro agio.


Come organizzare l’entrata secondo i principi Feng Shui

 

Le porte rappresentano le occasioni della vita

Perciò sarebbe auspicabile avere l’entrata dell’abitazione posizionata a Sud, fonte della massima energia positiva. Come sarebbe necessario avere la porta che si apra bene verso l’interno per attirare questa energia. Una porta che apre verso l’esterno respinge in qualche modo il flusso energetico, causando l’effetto contrario di ciò che si cerca.

Un ingresso non dovrebbe essere né troppo piccolo, né troppo stretto, il che procurerebbe un senso di soffocamento e se così fosse posizionare degli specchi per ingrandirlo

Un ingresso dovrebbe essere piacevole alla vista e senza ingombri. Dovrebbe essere pulito e ordinato, senza pesantezze. A questo proposito si consiglia l’uso di mobili contenitori chiusi per evitare l’accumulo di oggetti come scarpe, carte, chiavi e cappotti. L’entrata infatti non è un ripostiglio.

L’entrata inoltre dovrebbe essere luminosa e chiara, calda ed accogliente.
Ornare l’ingresso con oggetti allegri ma non stravaganti, con vasi di fiori freschi, sistemati vicino alla porta, aiuta molto ad aumentare l’energia che entra e la sensazione di ospitalità e benessere.

Nel caso in cui appena si apre la porta ci si trovasse davanti ad un muro la soluzione potrebbe essere quella di appendere un quadro con l’immagine di un bel  paesaggio, con prospettiva e profondità per permettere al  flusso del Chi di accedere.

Anche i tappeti sono segno di benvenuto, scegliere degli zerbini eleganti e simpatici incanalerà maggiormente l’energia verso la casa. Infine se il bagno si trovasse davanti alla porta dell’ingresso tenere sempre questa porta ben chiusa.